articolo_4

Attorno al vino: come raccontarlo, come degustarlo, come “postarlo”. Dal bon ton all’editoria gastronomica, passando per i social network.

Sabato 1 ottobre a partire dalle 15:30 Bottiglie Aperte ospiterà un interessante workshop incentrato sui cambiamenti della comunicazione nel settore wine & food di questi ultimi anni e sulle prospettive dei trend futuri. Sarà strutturato in tre parti che affronteranno le diverse anime della comunicazione enogastronomica, scopriamole insieme!

 

1 – Video, ricette in 3000 caratteri e racconti in 140 caratteri

Si parte alle 15.30 con “La comunicazione 2.0” a cui parteciperà Patrizia Capoferri di Vinomediatica. Parlerà del suo progetto #vinoumano, col quale settanta vignaioli hanno potuto raccontare il loro vino di punta in modo diretto ed empatico, parlandone come fosse una persona, attraverso una serie di interviste video.
Dal video alle parole, sino alle fotografie: una delle pionieri delle blogger enogastronomiche in Italia, Marina Malvezzi, racconterà la nascita dell’enogastronomia Italiana versione 2.0. Dal 1996 Marina, armata di computer, tanta cultura e di altrettanta pazienza, ha spiegato via web migliaia di ricette e “tour de mains”, ha dispensato centinaia di consigli e segreti, contribuendo all’istruzione di una generazione di cuoche “cresciute” con un mestolo in una mano e il mouse nell’altra.
Giovanissime e talentuosissime, Daniela Delli e Deborah Di Santi, professioniste dello storytelling enogastronomico, racconteranno come nasce il loro lavoro, tra gestione delle food community, instagram e l’arte del direct twitting: un canale di comunicazione molto richiesto dalle aziende per il suo potere implacabile nel raggiungere diversi target di pubblico.
Federico Lorefice, fondatore e amministratore delegato di Congusto Gourmet Institute, il più giovane imprenditore d’Europa, racconterà come ha sviluppato un piccolo impero nel settore della formazione culinaria ed enogastronomica tra lavoro concreto, intuito, comunicazione tangibile e canali di dialogo più “eterei” come twitter.

Questa parte si concluderà con l’intervento di Marco Magnocavallo, fondatore di Tannico.it, l’e-commerce specializzato in vino con oltre 30 mila clienti italiani. Un paradigma di storytelling, velocità, comunicazione online e attenzione al consumatore finale, che ha riscosso un successo travolgente tra i wine lover del nostro Paese.

 

2 – “Bon Ton del vino, andata e ritorno”

Sabrina Antenucci, giornalista di Milano Reporter, svelerà tutti i segreti del servizio del vino, tra il serio e il faceto: a casa, al ristorante, in pubblico.
Al suo intervento farà da contraltare quello di Fabrizio Sartorato, Chef Sommelier del tristellato Ristorante Da Vittorio, che spiegherà come presentare un vino sia durante una cena informale, che in situazioni da “protocollo reale”, come nel caso dell’inossidabile Regina Elisabetta, che ha avuto il piacere di servire durante il pranzo privato per i suoi ottant’anni a cui era presente tutta la Royal Family.

 

3 – Carta e vini.

La terza parte è riservata al tema “Editoria dell’enogastronomia”, a cui interverrà Stefania Viti, nipponista e giornalista esperta di gastronomia e lifestyle, che presenterà il suo libro “L’Arte del Sushi”, edito da Gribaudo, ovvero un viaggio gastroculturale alla scoperta del piatto simbolo del Giappone e del suo mondo, tra aneddoti e curiosità interessanti.
A seguire la giornalista e scrittrice Francesca Negri presenterà il suo libro “1001 vini da bere almeno una volta nella vita”, pubblicato da Newton Compton Editore, uno straordinario vademecum per scegliere il migliore vino in ogni occasione, scritto in maniera emozionale e seducente, rivolto a un vasto pubblico di appassionati wine lover. Per finire il giornalista e critico enogastronomico Andrea Grignaffini presenterà il suo ultimo libro “Il cuoco universale. La cultura nel piatto”, di Marsilio Editore, un’opera fortemente voluta dalla Fondazione Cologni nella quale viene tratteggiata in modo suggestivo e coinvolgente l’identità della grande cucina contemporanea, dalla ricerca alle ultime tendenze.

A moderare gli incontri saranno Giordana Talamona, Véronique Enderlin e Federico Gordini.
Quali sono, dunque, i cardini della comunicazione del vino e dell’enogastronomia? Vi aspettiamo domani!