articolo_2-1

 


Arte e Tecnologia a servizio del Gusto!

Dai sistemi di imbottigliamento ai decanter più innovativi, dai mobili al vino fino all’arte contemporanea: a Bottiglie Aperte vivrete un’esperienza completa e immersiva nel mondo del vino, lasciandovi accompagnare da arte e tecnologia nel vostro percorso di Gusto.
Ecco allora alcune delle interessanti iniziative da scoprire durante i tre giorni del Festival!

Decanteriano: decanter per un’esclusiva esperienza di degustazione

Il percorso che intraprende il vino da quando viene versato a quando si gusta è molto più articolato di quanto si possa pensare: materiali, sezioni di passaggio, filtri e inclinazioni nel giusto modo sono infatti necessari per ossigenarlo rapidamente e nel miglior modo possibile. Da questa esigenza nasce Decanteriano, azienda che realizza decanter in vetro, acciaio, legno o marmo unendo tradizione artigianale e innovazione. Il risultato è una scultura che ossigena, decanta e soprattutto celebra il vino.

Passoni Nature: mobili tinti al vino

Vi siete mai seduti su una sedia al Dolcetto? Avete mai visto un tavolo al San Giovese? I mobili di Passoni Nature vengono realizzati in modo interamente naturale e sostenibile. E sì, avete letto bene: le loro finiture sono al vino. Questo permette di ottenere colorazioni uniche e del tutto naturali, risultato di una ricerca meticolosa e di un processo innovativo e alchemico, che mira a trovare le giuste combinazioni per estrarre il tannino dal legno e creare così le migliori sfumature di colore.

I mobili al vino saranno in mostra a Bottiglie Aperte!

Axta: sistemi di imbottigliamento

Passeggiando durante le degustazioni, noterete dei macchinari Axtra in funzione: scoprirete così questo innovativo sistema di imbottigliamento e confezionamento del vino, creato appositamente per realizzare un prodotto finale integro e rispondente alle caratteristiche desiderate dal produttore.

Wine o’Clock: le tele della Fondazione Orestiadi

All’interno del Palazzo delle Stelline troverete un sala allestita da Wine o’Clock in cui si incontrano arte e vino: tele d’arte contemporanea provenienti dalla Fondazione delle Tenute Orestiadi, gli iconici barrique e un banchetto dove comprare vini per beneficenza. Il ricavato sarà devoluto interamente per la costruzione ad Amatrice di una casa per giovani disabili che stanno studiando nel mondo della ristorazione.